Il taglio Rotondo.
La luce diventa brillante.

Apprezzato e amato fin dalle sue origini, è la forma più classica
di taglio del diamante.
La sua grande diffusione ha generato nel tempo un piccolo equivoco,
ovvero identificare “brillante” e “diamante” come fossero la stessa cosa.
In realtà la parola “brillante” usata da sola, identifica il taglio rotondo
di una pietra preziosa. Si tratta di un tipo di taglio con 57 faccette.
I suoi angoli e le proporzioni delle faccette esaltano al massimo
la brillantezza e il fuoco della gemma.
Dal 1600 ad oggi, il diamante taglio brillante non ha mai smesso
di incantarci con la sua luce e il suo fascino.